riverside1.jpgriverside2.jpgriverside3.jpgriverside4.jpgriverside5.jpg

Questo sito utilizza cookies anche di terze parti (pubblicitari, di profilazione e di tracking), per gestire autenticazione, navigazione e altre funzioni, tra le quali la memorizzazione di alcuni comportamenti e gusti degli utenti. Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo di queste tipologie di cookies sul tuo dispositivo.

View Privacy Policy

Come disabilitare i COOKIES

Non hai accettato i cookies sul tuo dispositivo. Questa decisione pu essere modificata.

Hai accettato di impostare tutti i cookies sul tuo dispositivo. Potrai sempre modificare questa decisione.

ItaliaInWeekend.it

Festival Artescienza 2017 - “Inventare il Futuro”

Risultati immagini per Festival Artescienza 2017 - “inventare il Futuro”
Una Festa di Mezza Estate apre lunedì 17 luglio la nuova edizione del Festival ArteScienza animando il Goethe-Institut Rom di installazioni sonore site specific, concerti, perfomance e incontri fino a tarda sera per una inaugurazione all’insegna dell’innovazione e della ricerca artistica.
“Inventare il futuro” è il titolo della nuova edizione del Festival che proseguirà fino al 22 luglio per riprendere poi dal 9 settembre al 28 ottobre nei vari spazi della città, fra scenari inconsueti e innovazioni artistiche, valorizzando ambienti e ospitando artisti e personalità della cultura musicale internazionale.


Roma, luglio 2017 - INVENTARE IL FUTURO, questo il titolo della nuova edizione di ArteScienza la rassegna internazionale di arte scienzae cultura contemporanea, organizzata dal Centro Ricerche Musicali – CRM che si svolgerà nell’ambito dell’Estate Romana in diversi spazi della città, per una prima parte dal 17 al 22 luglio, e poi dal 9 settembre al 28 ottobre con originali installazioni site specific, performance, concerti, masterclass e danza e all’insegna della relazione fra le arti contemporanee. L'iniziativa è parte del programma dell'Estate Romana promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale e realizzata in collaborazione con SIAE.

Scenari variegati e inconsueti caratterizzeranno la manifestazione, valorizzando gli ambienti che la ospitano – principalmente il Goethe-Institut Rom con cui il CRM consolida una preziosa collaborazione, il Conservatorio di Musica Santa Cecilia, il Teatro Vascello il Parco della Musica -, con innovazioni artistiche, interpreti e personalità della cultura internazionali. “Lo scenario ideativo di Artescienza 2017 – spiegano i curatori della rassegna Michelangelo Lupone e Laura Bianchini – punta sull’invenzione come ‘farmaco intelligente’ che mira a sanare le criticità del presente in una prospettiva futura e come ‘inventio’ (ritrovamento) che tenda a facilitare il lavoro, a migliorarne i prodotti, a produrne di nuovi”.

Di particolare interesse è il progetto “Il giardino dei suoni segreti” che presenta quattro installazioni sonore site specific, nei giardini del Goethe-Institut, realizzate per ArteScienza da giovanissimi musicisti e compositori nell’ambito del progetto “Sillumina” della Siae. È proprio con questi nuovi lavori – realizzati da Elena D’Alò, Flavia Massimo, Giuseppe Desiato, Claudio Panariello – che il Festival si inaugura lunedì 17 luglio (ore 20) per una serata pensata come una Festa di Mezza Estate che andrà avanti fino a mezzanotte. Quattro lavori interattivi, ispirati agli elementi dell’aria e dell’acqua, e ai temi della scoperta e del dialogo combinano e integrano la forma plastica dell’opera d’arte alla musica, ai mezzi di diffusione del suono e al contesto ambientale. Le installazioni risponderanno e si modificheranno in relazione alla presenza e/o all’azione del visitatore creando un percorso sensoriale, capace di attirare e allo stesso tempo guidare il pubblico alla scoperta del giardino e dei suoi segreti. A seguire fino a mezzanotte nei vari spazi dell’istituto tedesco sarà un continuo alternarsi esposizioni, performance di danza (con i nuovi lavori di due giovani coreografi Bared di Giordano Novielli e Link di Maria Giovanna Esposito) concerti di musica e live electronics, incontri con il pubblico e un omaggio, quello a Jean Claude Risset, pioniere della computer music, scomparso lo scorso novembre e che con il CRM ha condiviso importanti progetti di ricerca.

Mercoledì 19 luglio ancora al Goethe-Institut Rom (ore 21.30 Auditorium) per il concerto dal titolo All’improvviso che presenta due nuove perfomance di Alvise Vianello Sinivia (Electropolis_Città nuova musica elettroacustica e improvvisazioni spazializzate) e Pasquale Citera (Come ascoltare i dormiveglia delle vedove per pianoforte e live electronics). Da un lato, per la novità di Sinivia, una rilettura contemporanea dei principi del Futurismo, dall’altro in Citera lo stato di “dormiveglia” di chi ha più passato che futuro con immagini sonore frammentarie e discontinue, reali e risonanti, che creano un universo sonoro dinamico e cangiante, al confine tra realtà e immaginazione.

Venerdì 21 luglio all’Auditorium del Goethe (ore 21.30) il concerto dell’Ensemble Mosaïk, gruppo sperimentale tedesco che nell’arco di vent’anni è diventato una delle principali formazioni di musica contemporanea di alto profilo artistico, spesso a stretto contatto con i compositori di oggi per cui hanno eseguito diverse prime assolute. In questo concerto l’ensemble presenta sei lavori tutti in prima italiana di giovanissimi compositori europei e americani che lavorano nel campo della contemporanea ed elettroacustica.

Fra i vari artisti che animeranno questa prima parte del Festival, anche i due compositori Lidia Zielinska, artista polacca di grande spessore artistico dedita alla ricerca e alla formazione, e Pierre Jodlowski anche’egli di origine polacca ma radicato in Francia, che nella sua musica affronta temi e problematiche della nostra società. I due saranno protagonisti il 21 luglio di una masterclass al Conservatorio di Musica Santa Cecilia, e sabato 22 (ore 21.30) del concerto al Goethe-Institut Rom con loro musiche in prima italiana: della Zielinska saranno eseguiti tre brani per flauto, sassofono ed elettronica, di Jodlowski Ombra della mente uno spettacolo di teatro musicale su testi di Alda Merini tratti da Delirio amoroso, Dopo tutto anche tu.

Dopo la pausa estiva il Festival riprende a settembre e prosegue ad ottobre con una serie di concerti e perfomance: il 9 settembre al Teatro Vascello l’Ars Ludi festeggia i suoi primi trent’anni di attività con un concerto-viaggio che parte dall’incontro fra un’elettronica ormai quasi “antica” di giradischi, bobine e oscillatori e le percussioni rudimentali di Imaginary Landscape n. 2 e n. 3 di John Cage, passa per Spiral di Karlheinz Stockhausen, per solista, onde radio e spazializzazione del suono, ispirato al suono prodotto dal movimento dei pianeti, e approda ad Anima di Metallo di Luigi Ceccarelli, un lavoro virtuosistico dedicato a questo ensemble.

Ancora al Teatro Vascello il 15 settembre (ore 21, repliche il 16 e 17) per la prima assoluta di Corpus 2.0, una ricerca sul corpo come mezzo espressivo fra musica, danza e virtual set che vede confrontarsi la compagnia di danza Excursus con la musica di Michelangelo Lupone, le coreografie e la regia di Ricky Bonavita e la scenografia interattiva dell’artista Licia Galizia.

Senza dubbio originale è l’appuntamento del 22 settembre con gli studenti del Liceo scientifico “Teresa Gullace Talotta” che saranno protagonisti con il loro originale Coro di smartphones alla prima italiana di Geek-Bagatelles del francese Bernard Cavanna, opera partecipativa per orchestra e coro di smartphones che rielabora frammenti estratti dalla Nona Sinfonia di Beethoven. L’opera sarà data in prima italiana al Parco della Musica il 13 ottobre per RomaEuropa Festival, grazie alla collaborazione di una rete di eccellenze nazionali e internazionali impegnate nella ricerca in ambito sonoro e tecnologico, che vede affiancarsi il Centro Ricerche Musicali al GRAME - centre national de création musicale e l’ISA - Istituzione Sinfonica Abruzzese.

Fra le collaborazioni di questa edizione, importante quella con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia che accoglierà nella Cavea del Parco della Musica A più voci, installazioni sonore d’arte realizzate con gli spettacolari Olofoni (5-8 ottobre), particolarissimi diffusori del suono creati dal CRM, che trasmetteranno esecuzioni storiche dell’Orchestra Nazionale di Santa Cecilia. Dal 5 al 28 ottobre presso il MUSA (Museo degli Strumenti Musicali dell’Accademia Santa Cecilia) sarà invece possibile visitare e interagire con Volumi adattivi (Studio III) opere adattive scultoreo musicali di Lupone e Licia Galizia. Particolarità di queste opere è la capacità di integrare la forma plastica alla musica e alle tecnologie di diffusione del suono, in grado di trasformarsi nel tempo grazie all’azione del fruitore; è composta da Planofoni® (sistemi planari vibranti, CRM) in legno, rame tecu, ferro e alluminio aeronautico; particolarità è che le parti mobili in metallo possono essere diversamente posizionate dal visitatore dando origine a molteplici forme musicali e plastiche. Il carattere musicale è fluido e incisivo: delicato e lento nelle fasi di evoluzione, rapido e polifonico nelle fasi di variazione della forma plastica. Nell’arco del mese, in occasione dell’esposizione saranno organizzati una serie di colloqui con artisti e ricercatori che rifletteranno con il pubblico sul lavoro di ricerca e le forme d’arte realizzate dal CRM per quest’occasione.

A chiudere il Festival il 28 ottobre alla Sala Accademica del Conservatorio, sarà la volta del Quartetto Guadagnini che eseguirà in prima italiana Hidden della compositrice israeliana Chaya Czernowin, docente presso la Harvard University (USA) e per la prima volta a Roma.

A completare la programmazione del Festival, si segnalano le masterclass con alcune personalità di spicco a livello internazionale e legate alla ricerca musicale: in programma al Conservatorio Santa Cecilia di Roma dal 24 al 28 ottobre in programma Comporre con GRM Tools a cura di Emmanuel Favreau, direttore scientifico dell’INA-GRM di Parigi; Il Linguaggio FAUST per la composizione musicale di Yann Orlarey; HIDDEN. Composing Sound and Space Of Sound di Chaya Czernowin, e il 25 ottobre al Liceo scientifico “Teresa Gullace Talotta” l’incontro FAUST e Geek Bagatelles a cura di Yann Orlarey.


Info: www.crm-music.it , www.artescienza.info
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. "'; document.write(''); document.write(addy_text67578); document.write('<\/a>'); //-->\n Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ;> Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. www.facebook.com/artescienzacrm, tel. 06 45563595
Biglietti: Goethe-Institut : Performance, spettacoli, concerti € 10 (ridotto € 8), installazioni sonore € 3. Le installazioni del “Giardino dei suoni segreti” saranno attive dal 17 al 22 luglio tutti i giorni dalle ore 20 alle 23. Durante le serate al Goethe rimarrà aperta la Caffetteria, che proporrà Apericena in convenzione con ArteScienza.
Teatro Vascello: spettacoli € 15 (ridotto € 12). Tutte le altre manifestazioni sono ad ingresso gratuito.

Ufficio stampa: Sara Ciccarelli, cell. 339 7097061, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

::::::::::::::::::::::::::::::::::

PROGRAMMA

17 luglio
GOETHE-INSTITUT ROM
Giardini, Sala conferenze, Auditorium - dalle ore 20.00 alle ore 24

FESTA DI MEZZA ESTATE
artescienza accoglie il pubblico negli spazi multifunzionali del Goethe-Institut con esposizioni, installazioni sonore d’arte, performance, concerti, incontri con il pubblico che animeranno l’edificio fino a mezzanotte

Giardini, Sala conferenze dalle ore 20 alle ore 20.50
COLLOQUI CON ...
Elena D’Alò, Claudio Panariello, Flavia Massimo, Giuseppe Desiato
sul progetto IL GIARDINO DEI SUONI SEGRETI, installazioni sonore site specific realizzate per i giardini del Goethe-Institut


Auditorium ore 21.00
AZIONI E VIBRAZIONI
Concerto a cura di Silvia Lanzalone
Musica di Mauricio Kagel, Antonio Russo (*)
Marco Martino trombone / Antonio Russo live electronics, Chiara Amici assistente musicale

In collaborazione con il Conservatorio di Salerno

Auditorium ore 21.35
BAGLIORI DI SUONO
Concerto a cura di Francesco Scagliola
Musica di Roberto Cassano, Daniele De Virgilio, Antonio Grilli, Francesco Marchionna
Roberto Cassano, Daniele De Virgilio, Antonio Grilli

In collaborazione con il Conservatorio di Bari


Giardino basso ore 22.15
DANZA A TRATTI
Musica – Danza
Due eventi performativi, il primo nel giardino basso e il secondo nel giardino alto, che rifuggendo le definizioni tradizionali, si collocano in un ambito interdisciplinare fra concerto e spettacolo, fra musica e danza von un discreto e raffinato uso dei mezzi tecnologici.

Massimiliano Mascaro musica / Cadavre Exquis: Giordano Novielli, Lorenzo Giansante, Luca Carnevale coreografia-danza “Bared” (*)

In collaborazione con Accademia Nazionale di Danza e Conservatorio S. Cecilia


Giardino basso – ore 22.30
DIALOGO CON JEAN CLAUDE
Musica di Jean Claude Risset
Danilo Perticaro sassofono

Giardino alto – Lato est ore 22.40
DANZA A TRATTI
Musica – Danza
Virginia Guidi musica e performer vocalist / Maria Giovanna Esposito coreografia “Link” (*) / Mara Capirci danza / Giuseppe Silvi regia del suono


Giardino alto – Lato ovest, Giardino basso Area fontana, Sala Conferenze ore 22.55
IL GIARDINO DEI SUONI SEGRETI
Installazioni Sonore interattive site specific di
Elena D’Alò Ainur” (*#); Claudio Panariello Studio in tre fasi (*#); Flavia Massimo MutaFORMA (*#)
Giuseppe Desiato Geste (*#)
Giuseppe Silvi coordinamento
(Le installazioni saranno attive fino al 22 luglio dalle ore 20 alle ore 23)


19 luglio
Auditorium ore 21.30

ALL’IMPROVVISO
Electropolis_Città Nuova (*)
musica elettroacustica e improvvisazioni spazializzate di Alvise Vianello Sinivia | Paul Ramage

Come ascoltare i dormiveglia delle vedovePasquale Citera (*)
per pianoforte e live electronics
Arianna Granieri pianoforte, Pasquale Citera live electronics

21 luglio
CONSERVATORIO SANTA CECILIA
Masterclass di Composizione

Sala Medaglioni - ore 10.00 – 13.30
PIERRE JODLOWSKI Ombra della mente. Criteri artistici e interpretativi

Sala Medaglioni - ore 15.00 – 18.30
LIDIA ZIELINSKA The Inner life of sound

In collaborazione con EMUFest 2017


GOETHE-INSTITUT ROM Auditorium
Ore 21.30

ENSEMBLE MOSAÏK
Musica di Kaj Duncan David (**), Niklas Seidl (**), Enno Poppe (**), Johan Svensson (**), Ashley Fure (**), Sarah Nemtsov (**)
ENSEMBLE MOSAIK Chatschatur Kanajan violino; Roland Neffe percussioni; Ernst Surberg piano/tastiera; Niklas Seidl violoncello


22 luglio
GOETHE-INSTITUT ROM
Auditorium - ore 21.30

OMBRE E CANTI
Lidia Zielinska | Pierre Jodlowski

The Inner Life of Sound (**)
Musica di Lidia Zielinska (**)
Gianni Trovalusci flauto / Enzo Filippetti sassofono / Lidia Zielinska regia del suono

Ombra della Mente (**)
Spettacolo di Pierre Jodlowski su testi di Alda Merini
Clara Meloni soprano / Megumi Tabuchi clarinetto basso / Pierre Jodlowski, François Donato live electronics e luci

(**) prima italiana


9 settembre
TEATRO VASCELLO
Ore 21.00

ARS LUDI
Concerto 30° Anniversario
Musica di Luigi Ceccarelli, Karlheinz Stockhausen, Marco De Martino (*), John Cage
ARSLUDI Antonio Caggiano, Giulio Cintoni, Rodolfo Rossi, Gianluca Ruggeri percussioni


15 settembre
TEATRO VASCELLO
Ore 21.00

CORPUS 2.0 (*)
Corpi adattivi | musica – danza – virtual set

Michelangelo Lupone musica e disegno dello spazio sonoro / Ricky Bonavita coreografia e regia / Licia Galizia scenografia interattiva

Danila Blasi disegno luci, Daniele Amenta e Yari Molinari costumi, Valerio De Vita assistente coreografia
Enrica Felici, Francesca Schipani, Emiliano Perazzini, Yari Molinari, Valerio De Vita danza
Silvia Lanzalone sistemi interattivi, Michele Papa assistente musicale

In collaborazione con Compagnia Excursus, Teatro Vascello
L’opera viene replicata il 16 e 17 settembre a cura del Teatro Vascello


22 settembre
LICEO SCIENTIFICO Teresa Gullace Talotta
Ore 10
UN CORO DI SMARTPHONES
Incontro a cura del CRM su GEEK-BAGATELLES di Bernard Cavanna, opera partecipativa per Orchestra e Coro di Smartphones

Anteprima concerto: L’Aquila, Ridotto del Teatro Comunale 12 ottobre ore 18.00
Prima italiana: Roma, Parco della Musica, 13 ottobre ore 21 nell’ambito del RomaEuropa Festival
Orchestra Sinfonica Abruzzese diretta da Gabriele Bonolis, Coro di smartphones a cura degli studenti del Liceo Gullace, diretto da Pierre Bassery: Coordinamento Massimo Massimi


Dal 5 al 8 ottobre (orario da precisare)
PARCO DELLA MUSICA
Cavea
A PIU’ VOCI Installazione sonora d’arte con Olofoni
Esecuzioni storiche dell’Orchestra Nazionale di Santa Cecilia ed elaborazioni musicali a cura dei compositori del CRM

Dal 5 al 28 ottobre
Iniziative in collaborazione con Accademia Nazionale di Santa Cecilia
MUSA Museo degli Strumenti Musicali dell’Accademia Santa Cecilia
Dal lunedì al venerdì ore 11.00 – 17.00 (Giovedì chiuso)
Sabato e domenica ore 11.00 – 18.00

VOLUMI ADATTIVI (Studio III)
Installazione scultoreo-musicale adattiva di
LICIA GALIZIA | MICHELANGELO LUPONE
Volumi Adattivi è un’opera interattiva modulabile che integra la forma plastica alla musica, alle tecnologie di diffusione del suono. E’ in grado di trasformarsi nel tempo per azione del fruitore.

6 ottobre
Sala conferenze ore 18.00

COLLOQUI CON...
personalità della cultura artistica e scientifica sulle forme d’arte musicale realizzate al CRM che esplorano le caratteristiche della materia e d’interattività di alcune opere

UMBERTO IEMMA ingegnere
Caratteristiche vibrazionali della materia

MICHELANGELO LUPONE compositore
Interattivo/Adattivo/Evolutivo

Dal 24 al 28 ottobre
CONOSCERE CONOSCERSI
Masterclass di Composizione
Progetto promosso dal MIUR e Ambasciata di Francia, in collaborazione con Centro Ricerche Musicali
e EMUFest, Conservatorio S. Cecilia

CONSERVATORIO SANTA CECILIA
24 ottobre ore 10.00 – 13.30
Comporre con GRM Tools
A cura di Emmanuel Favreau, INA-GRM

25 ottobre ore 10
LICEO TERESA GULLACE TALOTTA
FAUST e Geek Bagatelles
A cura di Yann Orlarey, GRAME cncm

CONSERVATORIO SANTA CECILIA
26 ottobre ore 10.00 – 13.30
Il Linguaggio FAUST per la Composizione musicale
A cura di Yann Orlarey

27 ottobre ore 10.00 – 13.30
HIDDEN. Composing Sound and Space of Sound I
A cura di Chaya Czernowin

28 ottobre ore 10.00 - 13.30
HIDDEN. Composing Sound and Space of Sound II
Carlo Laurenzi computer music specialist, IRCAM

Le masterclass di C. Czernowin e C. Laurenzi sono presentate anche nei Conservatori di Salerno,Trieste e L’Aquila.

28 ottobre ore 20.30 Sala Accademica
HIDDEN (**)
Concerto del QUARTETTO GUADAGNINI
Musica di Chaya Czernowin
Alessandra Cefaliello violoncello; Giacomo Coletti violino; Matteo Rocchi viola; Fabrizio Zoffoli violino
Carlo Laurenzi computer music specialist

________________

(*#) prima assoluta, commissione ArteScienza nell’ambito del progetto SIAE – SILLUMINA, Bando 2 - Nuove opere
(*) prima assoluta, commissione ArteScienza
(**) prima italiana
Le masterclass di Jodlowski, Zielinska, Favreau, Czernowin si terranno in lingua inglese

STAFF
LAURA BIANCHINI Direzione generale
MICHELANGELO LUPONE Consulenza artistica
LORENZO SENO Consulenza scientifica
EMANUELA MENTUCCIA Assistente di progetto
ALESSIO GABRIELE, SILVIA LANZALONE Computer-Music Specialist
MAURIZIO PALPACELLI Responsabile tecnico
GIUSEPPE SILVI, PASQUALE CITERA Regia del suono
ELENA D’ALO’, VIRGINIA GUIDI, LEONARDO MAMMOZZETTI, MICHELE PAPA, MARCO DE MARTINO, GIUSEPPE DE SIATO, FRANCESCO ZIELLO, MASSIMILIANO MASCARO Assistenti musicali
RICKY BONAVITA, THEODOR RAWYLER Coordinamento danza
SILVIA GUERRISI Segreteria artistica
CHRISTIAN CASSELLA Assistente comunicazione
SARA CICCARELLI Ufficio stampa
IRENE GENTILE Comunicazione integrata e immagine


Coordinamento Masterclass
MICHELANGELO LUPONE Conservatorio S. Cecilia, Roma
SILVIA LANZALONE Conservatorio G. Martucci, Salerno
PIETRO POLOTTI Conservatorio G. Tartini, Trieste
MARIA CRISTINA DE AMICIS Conservatorio A. Casella, L’Aquila


Partner
Con il contributo di
MIBACT Direzione Generale per i Beni Librari gli Istituti Culturali e l’Editoria
SIAE SILLUMINA
MIUR
Regione Lazio
Roma Capitale
Goethe-Institut

Altri contributi
- Ambasciata Francia – Institut Français
- Istituto Polacco di Cultura

Patrocinio
- Ambasciata USA
- Istituto Giapponese di Cultura

Collaborazioni
- Accademia Nazionale di Santa Cecilia
- Istituto Svizzero di Roma
- Compagnia Excursus
- FGTecnopolo
- Virtual Consulting

Convenzioni/collaborazioni didattiche
- Accademia Nazionale di Danza, Roma
- Conservatorio Santa Cecilia, Roma
- Conservatorio Martucci, Salerno
- Conservatorio Piccinni, Bari
- Conservatorio Tartini, Trieste
- Conservatorio Casella, L’Aquila
- Conservatorio Verdi, Milano
- GRAME cncm, Lione
- Sapienza Università di Roma – Dipartimento di Design Industriale
- Università Roma3 – Dipartimento DIMI
- Liceo Scientifico Teresa Gullace Talotta, Roma

Ideazione e organizzazione – Centro Ricerche Musicali CRM

Informazioni
Goethe-Institut
Performance, spettacoli, concerti € 10
Ridotto giovani < 26 anni e over 65 € 8
Installazioni sonore € 3
Ingresso di cortesia per gli ospiti del Goethe-Institut € 3

Teatro Vascello:
Spettacoli € 15
Ridotto giovani < 26 anni e over 65 € 12

Tutte le altre manifestazioni sono ad ingresso gratuito

Luoghi
Goethe-Institut Rom – Via Savoia 15
Conservatorio Santa Cecilia – Via dei Greci 18
Teatro Vascello – Via Giacinto Carini 78
Auditorium Parco della Musica – Viale Pietro De Coubertin 1
Liceo Teresa Gullace Talotta – Piazza dei Cavalieri del Lavoro 18


CRM T 06 45563595 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. "'; document.write('
'); document.write(addy_text24585); document.write('<\/a>'); //-->\n Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ;> Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.artescienza.info